venerdì, dicembre 4News Importanti

La Storia

 

L’AVO-Associazione Volontari Ospedalieri-, nasce nel 1975, da un esperienza del Prof. Erminio Longhini, il quale durante un una visita tra le corsie dell’Ospedale di Niguarda, con voce flebile, sente un ammalata chiedere un bicchier d’acqua.

Longhini rimase colpito dal fatto che nessuno raccogliesse quell’invocazione d’aiuto, e rivolgendosi ad un inserviente intento a pulire, gli chiede come mai non intervenisse. L’inserviente gli risponde che non ha tempo, deve finire il suo lavoro, e non è compito suo.

Longhini riflette su questo doloroso episodio e si chiede: A CHI TOCCA?

Egli crede fermamente che bisogna impegnarsi per aiutare chi ne ha più bisogno, ed insieme ad un gruppo di colleghi ed amici crea Associazione Fondatori Corpo Volontari, perché’ sempre più si rende conto dell’esigenza di avere nelle corsie delle persone che, non essendo medici né infermieri, possano stare accanto agli ammalati, e dopo alcuni anni, nel 1975, a Milano nasce AVO.

L’esperienza viene subito recepita in altre parti d’Italia, e successivamente nasce AVO a Ragusa, la prima in Sicilia.

Con la legge 833/78 una precisa normativa sancisce la presenza dei volontari all’interno di strutture pubbliche sanitarie. Il servizio AVO viene ampiamente legittimato da questa legge e ne amplia gli spazi di intervento, oltre l’assistenza ai degenti, come ad esempio, partecipare alle fasi di programmazione delle attività delle strutture sanitarie e socio assistenziale con la presenza all’interno dei Comitati Consultivi Aziendali.

Da allora AVO è in perenne crescita, e il suo qualificato servizio è sempre più apprezzato e riconosciuto.

AVO è presente in oltre 240 sedi su tutto il territorio Nazionale e si avvale della presenza di oltre 25.000 volontari.

È un Associazione aperta a tutte le persone di buona volontà e di qualunque credo religioso, perché’ il dolore non fa differenze.